Gruppo Classe

alunni_agitati

Sempre più spesso i docenti si trovano a dover svolgere il proprio ruolo in classi molto numerose, multietniche e multiproblematiche che, a volte, rendono difficile la gestione degli apprendimenti, delle regole e delle relazioni. Tutto ciò comporta necessariamente delle ricadute sul clima della classe.

La classe si configura come un fondamentale spazio di crescita in cui lo studente sperimenta le proprie competenze e sviluppa la propria identità, in un continuo scambio con i pari e gli insegnanti, nel quale i processi emotivi e relazionali assumono un ruolo centrale. Partendo da questi presupposti il progetto mira a migliorare il clima della classe partendo proprio dai processi emotivi e relazionali presenti in ogni classe. Il progetto si propone di evidenziare in una prima fase la reale struttura relazionale ed emotiva presente, mentre in una seconda fase di modificare tale struttura attraverso la presa di coscienza di quanto i pregiudizi possano falsificare le nostre relazioni e attraverso una maggiore conoscenza dell’altro per quello che veramente è e non per quello che pensiamo che lui sia.

Svolgimento:

Durante gli incontri gli alunni verranno inviatati, attraverso giochi di ruolo, a parlare di sé e di come si sentono all’interno del gruppo classe in un atmosfera di accoglienza e di rispetto dei propri vissuti e dei propri spazi.

Strumenti:

Giochi di ruolo, cartelloni e racconti.

A chi è rivolto:

L’intervento si rivolge alle classi delle scuole secondarie di primo e secondo grado.

Obiettivi:

La finalità del progetto è quella di aiutare il gruppo classe a superare le barriere dei pregiudizi e delle conflittualità conoscendo meglio se stessi e gli altri e creando cosi un’atmosfera meno competitiva e più collaborativa e di rispetto per sé e per gli altri.

Gli incontri:

Il progetto prevede 6 incontri di un’ora ciascuno per un totale di 6 ore.

  • 1° Incontro: L’atmosfera della classe. L’obbiettivo del primo incontro sarà quello di rendere gli alunni consapevoli del come si sentono all’interno del loro gruppo classe, evidenziando quali sono gli aspetti positivi e quelli negativi e delineando le distanze relazionali esistenti;

  • 2° Incontro: Mi Presento. A coppie sarà richiesto di presentarsi partendo da domande già prestabilite. Successivamente uno alla volta presenteranno il compagno alla classe fingendo di essere l’altro;

  • 3° Incontro: Giudizi e Pregiudizi. Verrà proposto un gioco sui pregiudizi che permetterà di evidenziare come spesso possono falsificare la realtà e creare disuguaglianze e conflitti. Al gioco seguirà una discussione su come, partendo da una singola caratteristica, spesso creiamo, erroneamente in base ai nostri pregiudizi, l’intera personalità delle persone con cui interagiamo;

  • 4° e 5° Incontro: Conosciamo Meglio. Verrà richiesto ad ogni alunni di portare da casa un oggetto o una canzone per lui significativo e attraverso questo oggetto o questa canzone parlare di sé alla classe. Il compito sarà facilitato dal conduttore che per primo parlerà di sé attraverso un oggetto o una canzone per lui significativa;

  • 6° Incontro: Rivediamo come Stiamo. In questo incontro verrà riesaminata l’atmosfera della classe osservando se ci sono stati dei cambiamenti sia negli aspetti positivi e negativi sia nelle distanze relazionali tra ogni alunni. L’incontro si chiederà con i feedback del lavoro svolto durante questo percorso.