Energetica Dolce

Esercizi_di_ricarica_energetica

Energetica Dolce

Alga

Sentite il respiro e piano piano allargate leggermente le mani all’esterno, più o meno all’altezza del torace come se fossero delle ali. Provate a sentire che ad ogni respiro le ali salgono e scendono.

Tenente il palmo delle mani verso la terra. Sentite le dita come se fossero delle piume e con molta delicatezza cominciate ad ispirare, alzate leggermente le braccia come delle ali e poi espirate e abbassate le braccia.

Allargate le spalle, i polmoni, le braccia e poi lasciatele scendere.

Sentitevi adesso come se foste un alga nell’oceano che viene mossa dai flussi dell’acqua e sentite che respirate ed intanto vi spostate dalla gamba destra alla gamba sinistra.

Lasciate andare le mani dove vogliono come fosse una sottile danza. Un po’ a destra e poi a sinistra, come vi viene.

Per un attimo alzate le braccia al cielo, stiracchiate tutta la spina dorsale, stiracchiate le braccia avanti, indietro e respirate a pieni polmoni e poi lasciatele purè andare giù, fluide, rilassatele e sentite proprio le gambe ancora che muovono un pochino a destra e poi a sinistra. Poggiando su una gamba e poi espirando sull’altra. Sentitevi fluidi, non è un esercizio da fare in modo preciso, è come una sottile danza che vi permette di sciogliere leggermente le tensioni del corpo.

Risalite

Adesso vi fermate un attimo e sentite bene di essere in equilibro tra la terra e il cielo.

Piano piano con le mani, immaginatevi che dalla terra emerga energia, che dalla terra esca energia e voi con le mani a occhi chiusi, ispirando, prendete l’energia come a prenderla con i palmi delle mani e portarla su dalle gambe fino alla pancia, senza toccare il corpo. Vi piegate leggermente, tirate su come per aiutare l’energia della terra a salire dalle gambe fino alla pancia e poi la lasciate andare.

Fatelo ancora una volta e dalla pancia salite fino al petto. Sentite la pienezza del petto e poi lasciatela andare di nuovo.

Sentite in questo movimento una leggera tensioni quando tirate su l’energia dalle gambe, alla pancia al petto. E’ una carica, è un pieno di energia e poi mollate. Espirate e rilassate.

Fontana

Adesso fate una risalita di energia fino alla testa.. Pancia, cuore, testa, alzate le mani sopra la testa e come se foste una fontana, che dalla cima della testa sprizza acqua verso il cielo, lasciate scendere le mani all’esterno del corpo in basso.

Fatelo in modo molto leggero, facile, fluido. Inspirate, aprite, cuore, testa, cielo, sentite questa leggera pienezza, questa leggera tensione e poi lasciatela andare e vi rilassate.

Restate un attimo in silenzio, senza più muovervi e sentite la pienezza del corpo.

Ascoltate il respiro nella gola, nel torace, nella pancia che da solo si espande e si rilassa.